Feline Week 11/2019: Past & Future

Ogni giovedì l’appuntamento con i 4 dischi più freschi (o quasi) in circolazione


Leonard Cohen – Thanks for the Dance

Genere: acoustic rock

Ci fa una sorpresa là dall’alto Leonard Cohen, dopo averci lasciato il 7 novembre 2016 e non prima di lasciarci “You Want It Darker”: grazie alla promessa mantenuta dal figlio Adam verso il padre, “Thanks for the Dance” è l’ultimo vero saluto dell’artista canadese, arricchito dal coinvolgimento di artisti quali Beck, Damien Rice, Bryce Dessner (The National) Richard Reed Parry (Arcade Fire) e tanti altri. Grazie a te, Leonard.

Da ascoltare se: volete fare un ultimo viaggio con un grande artista.

In love with: The Night of Santiago


Labrinth – Imagination & The Misfit Kid

Genere: alternative R&B

Gli è servita l’avventura targata LSD con Sia e Diplo, e si nota tutta la sua influenza in “Imagination & The Misfit Kid” di Labrinth. Non è completamente un lavoro elettronico, ma tantomeno R&B: è una via di mezzo, una sorta di sperimentazione fra i due generi. Niente di eccelso, ma si lascia ascoltare.

Da ascoltare se: cercate qualcosa di commerciale ma non troppo.

In love with: All For Us (Feat. Zendaya)


COMA – Voyage Voyage

Genere: electropop

Un po’ di indie rock inglese, mischiato a suoni elettronici anni ’80 dalla Francia, ma loro sono due tedeschi: i COMA arrivano con il terzo album “Voyage Voyage”, il primo con l’etichetta City Slang. Una concezione più da club che per un vero e proprio concerto live, ma l’atmosfera è leggera e sognante.

Da ascoltare se: volete ufficialmente tornare nel passato.

In love with: A-Train


Jakko Eino Kalevi – Dissolution

Genere: synthpop

Direttamente dalla Finlandia, arriva un nuovo lavoro del cantautore elettronico Jakko Eino Kalevi dopo il curioso “Out of Touch” dello scorso anno. “Dissolution” è un leggero passo indietro, un mini-album di sette tracce dove cerca di sperimentare suoni ancora non propri. Non perfetto, ma è una base sicura per ciò che vedremo da lui in futuro.

Da ascoltare se: siete in fissa con gli artisti nordici.

In love with: The Search

More from Luca Basso

Subconscio: ascolta l’EP di debutto omonimo

“Subconscio” è l’EP d’esordio di Subconscio – Giulio Campaniello, classe 1992, originario di Rignano...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *