Pi Ja Ma // MEOWING HYPE

In questi ultimi anni molti artisti stanno recuperando la musica delle decadi passate – non è un segreto che i suoni anni ’80 siano ormai d’attualità in molte band – in quella che possiamo chiamare con molte virgolette “rinascimento musicale”. Certo, è facile cadere nella banalità e molti ci stanno riuscendo, ma in questo ampio oceano c’è chi riesce a distinguersi.

Tra tazze di tè e filmati datati, Pi Ja Ma si racconta con leggerezza attraverso uno zuccherino sound anni ’60 mescolato con le sonorità dei giorni nostri, in un mondo così lontano da noi che, in realtà, si avvicina alla spensieratezza giovanile, alle calde giornate estive, alla voglia di vivere senza troppi problemi. Un’accoppiata musica-visual ricca di dettagli che ci avvolge con calore e romanticismo, accompagnata da una voce innocente come quella di Pauline de Tarragon.

Pi Ja Ma convince pienamente nei suoi live, accompagnata dal polistrumentista Axel Concato, in simbiosi con la cantante francese originaria di Avignone, che mai la sovrasta e, anzi, rende più dolce le canzoni sebbene a primo impatto sembri totalmente fuori dal contesto. Al momento c’è solamente un EP all’attivo, ma il prossimo gennaio arriverà il suo album di debutto, che ha portato in giro per l’Europa coi Superorganism fino a ieri con l’ultima tappa di Milano.

Merci Pi Ja Ma, nice to meet u.

Facebook Comments

Tags from the story
,
More from Luca Basso

Ty Segall rilascia a sorpresa il suo quinto album del 2018

Tutti noi conosciamo la fantasia artistica di Ty Segall, sempre immerso nella...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *