CORE Festival 2019: il caldo giugno di Treviso

Manca solamente un mese al CORE Festival, il festival tutto italiano nato dalle radici dell’HOME Festival – che si è spostato a Venezia – e che mantiene viva la musica sul suolo di Treviso, zona Dogana. Per questa prima edizione tanti nomi della nostra penisola che si divideranno nelle tre giornate, che vanno dal 7 al 9 giugno prossimi.

Al Day 1 spazio alla scena più “indie”, campeggiata da Calcutta che torna dal successo del tour invernale di “Evergreen”, oltre alle tante collaborazioni con Giorgio Poi e con Tommaso Paradiso, leader dei Thegiornalisti. Ghemon è l’altro grande nome della giornata, con “Rose viola” presentata a Sanremo 2019 e un nuovo album in arrivo. Non potete certo rimanere fermi davanti alla sensualità di M¥SS KETA, all’intrattenimento dei Pinguini Tattici Nucleari, la disco music di Bruno Belissimo, il dj set di Jolly Mare e le tante novità de I Miei Migliori Complimenti, Postino, Auroro Borealo e i Costiera.

Secondo giorno infuocato con tutti i migliori interpreti hip hop nostrani: Salmo e Gemitaiz guideranno la ciurma di un genere ormai consolidato, che vede sul palco anche Achille Lauro e la sua “Rolls Royce” – e il nuovo album “1969”. Attenzione anche a Ketama126, a Luché e ai Sxrrxwland, oltre a Dola e ai Fuera. Un po’ come pesci fuor d’acqua i Rumatera, che giocano abilmente in casa con il loro stravagante rock in dialetto veneto.

Il CORE Festival chiude in bellezza con il terzo giorno: J-Ax farà rivivere la leggenda degli Articolo 31, che hanno lasciato il segno nel nostro panorama musicale sul finire degli anni ’90. Spazio anche alle generazioni future, con Måneskin ed Emis Killa a fare da interpreti del nuovo che avanza. In un contesto del genere, non possono mancare Leo Pari & Friends, il Duo Bucolico, Davide Petrelle, Nostromo, Fosco17 e Lee Odia.

Ancora disponibili i biglietti e l’abbonamento a tutti e tre i giorni, acquistabili dal sito ufficiale. Per altre informazioni rimandiamo alla pagina Facebook, oltre al sito web.

Facebook Comments

More from Luca Basso

5 anime cult da vedere oltre a Neon Genesis Evangelion

È già passata più di una settimana da quando Netflix ha annunciato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *