The Black Madonna cambia nome dopo una petizione (e non siamo d’accordo)

Funzionano le petizioni che vengono pubblicate su Change.org? Probabilmente sì dopo oggi: The Black Madonna è stata costretta a cambiare il proprio moniker (diventato ora The Blessed Madonna) a causa del produttore e attivista Monty Luke, che ha raccolto più di 1.000 firme.

Perché Luke mirava a far cambiare il nome a Marea Stamper? Molto semplice, che vi sintetizziamo: una donna bianca che porta la dicitura “Black” incarnando valori non suoi, in un 2020 influenzato dal movimento Black Lives Matter, non è forse la cosa più giusta di questo mondo.

«This name, “The Black Madonna,” holds significance for catholics around the world, but especially so for black catholics in the US, Caribbean and Latin America. In addition, Detroit’s Shrine of the Black Madonna has been an important cultural figure to many interested in the idea of Black feminism and self-determination for the past 50 years. Religious connotations aside though, it should be abundantly clear that in 2020, a white woman calling herself ‘black’ is highly problematic».

Sottolineando che già altre figure del panorama musicale hanno costretto a cambiare nome – tipo l’etichetta One Little Indian… Pardon, One Little Independent Records – e che siamo assolutamente d’accordo sulla lotta contro il razzismo, ci ritroviamo a dire che questa ci sembra una gran cazzata. Soprattutto perché Marea Stamper – antipatica o meno – ha sempre lottato per ogni tipo di diversità, ben lontana dal sfruttare quel “Black” per il successo. Anche perché, aggiungiamo, il nome scelto è un omaggio alla madre e alla sua devozione per questa rappresentazione iconografica – e la Madonna Nera è ben presente in Europa da parecchi secoli, ancor prima di essere una figura devota dagli afroamericani.

Condividiamo la presa di posizione di Damir Ivic su Soundwall, che vi invitiamo a leggere con attenzione perché raccoglie tutti i dubbi su questa petizione.

Con ciò, Marea Stamper ha già cambiato il proprio nome su tutti i social, pubblicando anche un post in cui spiega tale scelta.

View this post on Instagram

Friends, I have changed my name to The Blessed Madonna. I have always been transparent about my faith because I felt a responsibility to be clear about who I was and who I was not. The name was a reflection of my family’s lifelong and profound Catholic devotion to a specific kind of European icon of the Virgin Mary which is dark in hue. People who shared that devotion loved the name, but in retrospect I should have listened harder to other perspectives. But now I hear loud and clear. My artist name has been a point of controversy, confusion, pain and frustration that distracts from things that are a thousand times more important than any single word in that name. We're living in extraordinary times and this is a very small part of a much bigger conversation, but we all have a responsibility to try and effect positive change in any way we can. I want you to be able to feel confident in the person I am and what I stand for. Thank you for listening. Stay blessed. -Love Marea PS: If you read this far, arrest the cops that murdered Breonna Taylor in my hometown of Louisville, Kentucky: Jonathan Mattingly, Brett Hankison, Myles Cosgrove.

A post shared by The Blessed Madonna (@theblessedmadonna) on

More from Luca Basso

testacoda: ascolta il nuovo singolo “morsi”

Dopo l’ultimo “AKIRA”, “morsi” è il nuovo singolo di testacoda disponibile da oggi su...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *