Franco126 – Stanza Singola

8.5
8.5

Una decina di giorni fa è uscito il primo progetto da solista di Franco126, l’artista romano si lascia alle spalle un disco e una repack dello stesso composto a quattro mani insieme al compagno di avventure Carl Brave e un tour che li ha praticamente tenuti impegnati per un anno e mezzo e, questo 2019 direi che l’ha iniziato proprio nel migliore dei modi, “Stanza Singola”, dieci tracce ed una malinconia che apparentemente ti butta giù per poi tenderti la mano ricordandoti che la vita tutto sommato non è così male come la descrive Tenco nelle sue canzoni.

Un album che si scosta molto sia da “Polaroid” sia dall’album da solista di Carl Brave per acquisire delle venature più cantautoriali prendendo spunto senza scopiazzare da grandi del passato come Lucio Dalla e Califano, ottenendo come risultato un album dal retrogusto vintage suonando comunque attualissimo, insomma uno di quei progetti che dovrebbe far accendere un campanello d’allarme a tutti quegli artisti che sguazzano nel mare dell’indie cercando di ottenere un posto in prima pagina emulando chi ce l’ha già fatta prima di loro.

Tornando comunque al nostro Franchino, devo essere sincero mi ha colpito molto la sua capacità di rinnovarsi, visto che avrebbe potuto tranquillamente proseguire sul filone di “Polaroid” e invece si è scostato trovando una strada tutta sua che a mio avviso lo premierà.

Stanza Singola” è un album abbastanza corto (36 minutini del vostro tempo) ma parecchio efficace e per tutto l’ascolto si è accompagnati da un velo nostalgico difficile da levare, ma come detto prima è una nostalgia tutt’altro che negativa e Franco126 in quasi tutte le canzoni riesce a tirar fuori una certa vena allegra-risolutoria come per confessarci che la vita può buttarci addosso infiniti malanni “ma tanto tutto passa” proprio per citare lo stesso in “Sempre in due”.

Le produzioni sono affidate a Ceri, già producer del fortunato album di Frah Quintale, e il risultato è un suono omogeneo che però non stanca anzi, riesce a creare una perfetta armonia e i pezzi scivolano nelle cuffiette uno dopo l’altro; mentre alle chitarre troviamo Giorgio Poi e Dola (ultimo artista entrato nel roster di Undamento).

La collaborazione all’interno dell’album è solo una, quella di Tommaso Paradiso e, prima che uscisse l’album non vedevo di buon occhio la cosa poiché non nutro troppa simpatia nei confronti dei The Giornalisti o perlomeno non ricadono così spesso nei miei ascolti frequenti su Spotify, detto questo però una volta ascoltato il singolo  “Stanza Singola” mi sono tranquillizzato e ammetto a mani basse che il featuring è davvero azzeccato.

Un altro aspetto da mettere sotto analisi è la crescita a livello di scrittura, infatti in “Polaroid” le strofe sono ricche di immagini che spesso però non veicolano la canzone verso un significato vero e proprio lasciando semplicemente che le rime descrivano situazioni o brevi fotografie della vita quotidiana dell’artista; uno stile di scrittura che inizialmente ha impressionato ma che alla lunga può stancare lasciando l’impressione di parlare un po’ del tutto e un po’ del niente; in quest’album Franchino decide di alzare il tiro portando la scrittura quasi a livello di uno storytelling affinché ogni traccia racconti una storia o una situazione ben precisa.

Per concludere un occhio di riguardo va a “Ieri l’altro”, la canzone con la più forte carica emozionale dell’album, Franco126 la dedica alla scomparsa dell’amico Gordo, già citato da Ketama126 in “Nuvole”, venuto a mancare durante la loro adolescenza; è un brano molto toccante con il quale Franchino riesce a stendere su un foglio l’ingiustizia di una perdita così prematura.

Stanza Singola” ve lo consiglio caldamente e ve lo potete ascoltare proprio qui sotto.

Facebook Comments

Written By
More from Fabio Alzini

Childish Gambino pubblica due nuovi singoli

Dopo il chiacchierato singolo “This is America“, Childish Gambino torna alla riscossa con...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *