I Saw You Yesterday, i precursori della Tokyo Indie

Quando parliamo di indie, la nostra mente ci riporta verso i suoni dei Pavement, dei Primal Scream, dei Dinosaur Jr. e nella madrepatria di questo genere musicale, gli USA.

In questo caso no, dobbiamo spostarci un po più ad oriente, precisamente in Giappone, a Tokyo, dove nel 2015 quattro ragazzi appassionati di musica decidono di mettere su una band, chiamata I Saw You Yesterday.

Strano vero? Una band che fa indie a Tokyo, in Giappone! Un paradosso! E invece no…

Talento e determinazione, sono queste le caratteristiche che deve avere una band indie per emergere in un teatro musicale come quello Giapponese, culla del cosiddetto JPop, categoria molto ampia che identifica e abbraccia diversi generi musicali come Pop, Dance e R’N’B.

Le case discografiche giapponesi sono in costante ricerca di novità da produrre, da lanciare nella scena musicale internazionale. Furono scoperti proprio tramite una net label giapponese, l’Ano(t)raks, su SoundCloud, e successivamente contattati per iniziare una collaborazione. L’Ano(t)raks è la colonna portante dell’indie in Giappone, etichetta discografica che sin dai suoi albori ha portato alla luce band di gran spessore, utilizzando il web come “tramite” tra la musica ed il pubblico ascoltatore. Proprio nel web, vengono pubblicizzati molti brani ed EP di band emergenti che vogliono farsi conoscere dal popolo della musica.

Data la curiosità abbiamo iniziato ad ascoltare Malibù, il loro primo EP pubblicato il 1 Febbraio 2016 proprio per Ano(t)raks.

Quando stai per iniziare l’ascolto non sai davvero cosa ti aspetta, ma una volta premuto play, già dal primo secondo puoi apprezzare l’attitudine e la spontaneità di questi ragazzi. Sound armonico, uno stile molto “shoegaze”, accompagnato da una spiccata dote Low-Fi tipica dell’indie che rimarca le “imperfezioni” del suono nella fase di registrazione. Ruolo importantissimo quello delle chitarre, che accompagnano testi cantati rigorosamente in inglese ed un’inalienabile influenza americana ed inglese nel sound.

Il gruppo affonda le radici nel conosciutissimo mondo dell’alternative rock, attribuendo la loro influenza a band altolocate come Smiths, Pavement, Smashing Pumpkins e portando avanti un progetto molto importante insieme ad altre band giapponesi, ovvero diffondere il cosiddetto Tokyo Indie nel panorama internazionale.

Il Tokyo Indie è appunto uno stile, un sound che caratterizza le band provenienti da Tokyo; un vero e proprio marchio di fabbrica giapponese.

I  I Saw You Yesterday, rilasciano il 5 Aprile del 2017 il loro primissimo lavoro in studio dal titolo “Dove” sotto Dead Funny Records. Il Disco è composto  da 7 tracce, 4 delle quali già presenti in “Malibù”. Tornati in scena  proprio quest’anno con “Topia”, un nuovo EP che è possibile ascoltare sul loro canale di Spotify.

有難う御座います

Facebook Comments

Written By
More from Manuel Capri

Smashing Pumpkins: ascolta il nuovo singolo “Knights of Malta”

Knights of Malta, si intitola così il terzo singolo estratto da “Shiny and...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *