Ode a Perry Farrell, compie 60 anni

 

Perry Farrell, pseudonimo di Perry Bernstein nasce a New York il 29 Marzo del 1959.

Sentiamo questo nome e subito la nostra mente ci riporta ai Jane’s Addiction, ma Perry è molto di più del classico frontman di una band.

La sua attività musicale ha inizio nel 1983 con i Psi Com band goth statunitense e successivamente insieme ad Eric Avery fonda i Jane’s Addiction nel 1985.  Gruppo che porta un’ondata di innovazione negli States, unendo l’hard rock con componenti Heavy, Funk e Jazz. A seguito di malintesi con Eric Avery lascia la band nel 1991 e nel 1992 fonda i Porno For Pyros. Dopo una parentesi da solista torna alla guida dei Jane’s Addiction nel 2003. Impegnato in altri progetti nel 2004 fonda i Satellite Party e nel 2009 riunisce la formazione originale dei Jane’s Addiction protagonista di un tour con Avery al basso.

Portabandiera del mainstream statunitense nella seconda metà degli anni ottanta, sicuramente meno conosciuto rispetto ai nomi del tempo viene oscurato “dall’ondata” grunge.

Non solo musicista, ebbene si. Perry Farrell noto attivista vanta anche attività imprenditoriali.

Lollapalooza vi dice qualcosa? Già, è proprio lui l’organizzatore e l’ideatore di uno dei festival più conosciuti a livello internazionale. Nel 1991, il Loolapalooza nasce come attività itinerante dentro i confini statunitensi e successivamente diventa un vero e proprio brand a livello mondiale oltrepassando i confini fino ad arrivare oltre oceano, in Europa e in Sud America.

Grande attivista, Perry insieme a Tom Morello e Serj Tankian supporta varie associazioni benefiche per i senza tetto di Los Angeles e nel 2001 nonostante la sua fede ebraica, prende parte ad una spedizione in Sudan insieme ad un’associazione cristiana impegnata a soccorso della popolazione locale colpita dal fenomeno della schiavitù.

Ambientalista convinto fonda la Global Cool, volta alla sensibilizzazione di condotte di vita sostenibili.

La sua ultima pensata da solita, si intitola Kind Heaven ed uscirà nel corso di questo 2019. Sotto la produzione di Tony Visconti, noto collaboratore di David Bowie, illustri i nomi coinvolti nel progetto a partire da Taylor Hawkins (batterista dei Foo Fighters), Mike Garson, Matt Chamberlain (batterista dei Soundgarden), Tori Amos, Bruce Springsteen e molti altri. Al momento non sono stati resi noti dettagli come tracklist e data di pubblicazione.

Non ci resta che augurare un buon compleanno ad una figura cosi nobile del mondo della musica… e non solo!

Buon compleanno Perry!

Facebook Comments

More from Manuel Capri

Smashing Pumpkins: ascolta il nuovo singolo “Knights of Malta”

Knights of Malta, si intitola così il terzo singolo estratto da “Shiny and...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *